La cucitrice di sogni

LA CUCITRICE DI SOGNI
Concorso di arte e cultura africana per ragazzi
delle scuole medie di Seregno

Scarica il libretto informativo sui tessuti africani

Introduzione:

La moda africana è creazione originale del gusto africano, del continente dove il vestito è opera d’arte e di bellezza.
L’abito non è futile divertimento, non è casuale, è immagine del cosmo, è associato ai vari aspetti della vita dell’uomo, è un’importante fatto culturale.
Gli artigiani africani ci raccontano la sapienza degli antenati ritrasmessa di generazione in generazione attraverso la scrittura sacra delle loro arti.
Disegni, forme, colori, hanno sempre una profonda carica simbolica che bisogna imparare a leggere e decifrare.
L’abito e il tessuto cantano, così, l’armonia dell’uomo che si sente inserito in un universo e in una natura carica dio simboli e di messaggi.
Vieni anche tu a conoscere i tessuti e gli abiti tradizionali africani, esposti a Seregno nel Chiostro dell’Abbazia dei Monaci Benedettini
Via Stefano da Seregno, 100
Dal 9 al 24 novembre 2002 (ore 9-12; 0re 16-19)
“Africa: tessuti e colori”  è uno splendido itinerario che ti farà ripercorrere momenti affascinanti della tradizione di questi popoli.
Ti sono piaciuti i tessuti e i colori della tradizione africana? Perché non provi anche tu a disegnare una stoffa o un vestito, segno della tua cultura, della tradizione del tuo popolo?
Ti aiuteranno i tuoi insegnanti e i tuoi genitori.
Partecipa al concorso “La cucitrice di sogni”: anche il tuo lavoro andrà in mostra.
Per informazioni:
Segreteria delle Scuole Medie di Seregno
Gruppo Solidarietà Africa
20038 Seregno (Mi) Via San Benedetti, 25
tel/fax 0362.221280
gsafrica@tin.it
Per visite programmate
Abbazia San Benedetto, tel 0362.231772
(telefonare dalle ore 8 alle 12 e dalle 15 alle 19)

REGOLAMENTO

La partecipazione al concorso, libera e gratuita, è aperta a tutti gli alunni delle scuole medie di Seregno .
Gli insegnanti sono promotori e garanti dell’originalità delle opere presentate che possono essere realizzate da singoli o da gruppi all’interno della stessa classe o della stessa scuola
La tecnica di realizzazione è libera
Vengono ammesse al concorso tutte le opere pervenute al comitato organizzatore entro il 31 marzo 2003, tramite le segreterie delle scuole di appartenenza.
Ciascuna opera deve essere corredata dalla scheda di partecipazione allegata, compilata in ogni sua parte
Le realizzazioni presentate rimarranno proprietà del GSA che sarà libero di utilizzarle nell’ambito delle sue finalità
La giuria incaricata di giudicare le opere proposte è composta da personalità della cultura e dell’arte. I suoi giudizi sono inappellabili.
Le migliori realizzazioni saranno premiate con prodotti artistici dell’artigianato africano
La consegna dei premi avverrà nell’ambito della manifestazione “Il Baobab della Solidarietà” (maggio 2003)
In qualsiasi momento, al solo scopo di ottenere una migliore riuscita della manifestazione, il GSA si riserva di modificare il presente regolamento.

I commenti sono chiusi