GSA21CI

Riabilitazione dei ragazzi con piaga di Buruli nella regione di Man (Costa d’Avorio)

Il progetto GSA per la diagnosi precoce e trattamento dell’Ulcera di Buruli (GSA4CI concluso) ha permesso di raggiungere un buon livello di monitoraggio della regione con la tempestività delle diagnosi e una buona precocità negli interventi di chirurgia demolitiva e riparatrice.
Nuove protocolli terapeutici (antibiotici macrolidi, ossigeno iperbarico, argilla, …) sono al vaglio degli esperti internazionali per una eventuale standardizzazione.
Nel frattempo è necessario incrementare l’attività di recupero funzionale dei ragazzi con gli esiti cicatriziali delle guarigioni. Per questo sono impegnati fisioterapisti e tecnici della riabilitazione che affiancano i chirurghi plastici e gli operatori sociali che devono svolgere un delicato compito di reinserimento dei ragazzi dopo i lunghi periodi (anni) di soggiorno presso il Centro di Zouan-Hounien.
L’attuale situazione di instabilità politica rende difficile una corretta ed efficace programmazione degli interventi che vengono gestiti in base alle urgenze e alle esigenze del momento..
Referente del progetto in Costa d’Avorio: Padre Marcantonio Pirovano della Missione dei Frati Cappuccini di Zouan-Hounien e le Suore Domenicane di Toulepleu.
Referenti in Italia: Francesco Tagliabue, fisioterapista presso l’Istituto “La Nostra Famiglia”
Apertura progetto: aprile 2002
Durata prevista: 3 anni
A fine 2002 risultano stanziati € 6.000,00
Per il 2003 è previsto un impegno finanziario del GSA di € 10.000,00

I commenti sono chiusi